IS Copy installa oltre 500 Digital Board nelle scuole del Friuli-Venezia Giulia

Conclusa in tempi di record l’installazione di display touch in numerose scuole della regione.

I numeri e le tempistiche parlano chiaro. Nell’arco di 3 mesi abbiamo installato più di 500 digital board in numerose scuole ed istituti del Friuli-Venezia Giulia.

La nostra divisione IS Visual è riuscita a completare l’installazione e la formazione sull’utilizzo dei display interattivi prima dell’inizio dell’anno scolastico permettendo così l’impiego dei nuovi dispositivi già dal primo giorno di scuola.

Dallo studio di fattibilità alla formazione: i vantaggi offerti da IS Copy

Con IS Copy hai la garanzia di un partner certificato che propone le soluzioni più innovative e funzionali al nuovo modo fare didattica nell’era digitale.

Scegliere IS Copy significa affidarsi alle mani esperte di un’azienda che opera da oltre quarant’anni in Friuli-Venezia Giulia e che fornisce un servizio ICT completo e funzionale per ogni tipo di attività e organizzazione.

I tecnici e consulenti qualificati della divisione IS Visual valuteranno gli obiettivi strategici e le richieste operative di ciascun progetto e, dopo un’attenta analisi, consiglieranno i dispositivi in grado di soddisfare al meglio le esigenze di ciascuna scuola.

Dal momento della pianificazione, alla sua installazione, configurazione e assistenza tecnica, IS Visual si occuperà di ogni aspetto del progetto garantendo, inoltre, una formazione tecnica in presenza per trasmettere le principali nozioni sulla conoscenza e sull’utilizzo del dispositivo.

A conclusione del progetto PON Digital Board, IS Copy si dimostra un affidabile partner nella fornitura di attrezzature per la trasformazione digitale della didattica e dell’organizzazione delle istituzioni scolastiche.

Perché è di queste che si tratta, una vera e propria rivoluzione digitale che coinvolge il mondo della scuola e che sta portando benefici positivi e tangibili.

Il monitor interattivo multimediale, infatti, stimola l’apprendimento perché integra e arricchisce la classica modalità della didattica frontale con l’implementazione di metodologie formative sempre più innovative.

Se vuoi conoscere le nostre soluzioni per la didattica digitale contattaci, i nostri specialisti sono a tua disposizione per qualsiasi informazione.

Certificazione Dante

Abbiamo ottenuto la certificazione Dante.

Audio, video ed infrastrutture informatiche performanti e affidabili sono un requisito essenziale per organizzare un sistema multimediale all’avanguardia.

Per questo la divisione IS Visual offre prodotti che uniscono tecnologia ed innovazione garantiti da esperti certificati, che ti proporranno soluzioni avanzate e funzionali al nuovo modo comunicare e collaborare nell’era digitale.

Il sistema Dante (Digital Audio Network Through Ethernet) è proprio una di queste. Un’intuitiva combinazione di software, hardware e protocolli di rete per la distribuzione digitale e multicanale di segnali audio tramite rete Ethernet.

Oggi vogliamo congratularci con Samuel Montalto per aver completato il “Dante Certification Program” e conseguito i tre livelli di formazione di questo rivoluzionario sistema!  

Contattaci per conoscere le soluzioni multimediali offerte da IS Visual.

Penetration Test: per un sistema informatico stabile e sicuro

Uno strumento indispensabile per mettere alla prova la sicurezza dei sistemi informatici aziendali.

Cos’è il Penetration Test?

Il Penetration Test o Pen Test è una tecnica che simula attacchi reali sui sistemi IT per trovare punti deboli che potrebbero essere sfruttati dagli hacker. Questa metodologia serve a “testare” un sistema informatico, una rete o un’applicazione web per individuare le eventuali vulnerabilità dell’infrastruttura aziendale.

Il Penetration Test è un metodo efficace utilizzato dalle imprese per rafforzare la propria posizione di sicurezza informatica e prevenire le violazioni dei dati.

A cosa serve?

Le aziende che richiedono un Pen Test vogliono verificare la presenza di pericoli nel proprio sistema informatico. Nello specifico, il test rileva la vulnerabilità più pericolosa sfruttabile dagli hacker.

Ed è proprio in questo particolare che risiede la differenza fra il Penetration Test e il Vulnerability Assessment.

Se con il Vulnerability Assessment è possibile analizzare quanti e quali vulnerabilità sono presenti nel sistema informatico, con un Penetration Test si analizza in che modo un hacker può sfruttare una sola vulnerabilità per entrare nel sistema aziendale.

Le tipologie di Penetration Test

Le tipologie di Penetration Test sono molteplici e differenziate per aree di intervento.

Oggi vorremmo soffermarci sui Network Penetration Test.

Questa tipologia di analisi mira a identificare i punti deboli nell’infrastruttura di una rete aziendale, sia in sede che in ambienti cloud. È uno dei test più comuni e cruciali da eseguire per garantire la sicurezza dei dati critici per il business di un’impresa.

I Network Penetration Test possono essere di due tipi:

Esterni – I Penetration Test esterni hanno come obiettivo quello di capire se un hacker può entrare nel sistema informatico aziendale dall’esterno e quanto in profondità possa insinuarsi. Con questo tipo di test si cerca tutto ciò che è visibile in rete per provare a trovare eventuali punti di accesso non protetti che possono permettere all’hacker di “penetrare” nel sistema. Questi attacchi vengono effettuati senza conoscere l’infrastruttura dell’azienda, partendo da internet e dai motori di ricerca.

Interni – Durante un Pen Test interno si testa lo scenario in cui un hacker riesca, ad esempio, ad entrare in possesso di credenziali che consentano l’accesso alla rete. Il Penetration test interno serve proprio ad analizzare queste casistiche e a trovare le falle del sistema interno, riservato ai dipendenti.

Le fasi di un Penetration Test

  1. Pre-engagement interactions: in questa fase chi effettuerà il test discute direttamente con il committente gli obiettivi, lo scopo del test e gli aspetti giuridici. Questo passaggio è fondamentale per garantire la completa legalità di ogni azione svolta dai penetration tester e per delineare le metodologie migliori per agire.
  2. Information Gathering: consiste nel recupero di tutte le informazioni e i dati utili per svolgere la simulazione. A seconda del Pen Test da effettuare le tecniche di recupero delle informazioni possono cambiare.
  3. Threat Modeling: in questa fase viene delineata meticolosamente la strategia dell’attacco informatico.
  4. Identificazione delle vulnerabilità: A partire dalle informazioni recuperate, i tester scansionano il sistema informatico mediante appositi strumenti. L’utilizzo di questi tool permette di individuare le vulnerabilità del sistema informatico.
  5. Exploitation: durante questa fase vengono “attaccate” le vulnerabilità individuate nel passaggio precedente. In particolare, gli exploit sono dei programmi che approfittano delle vulnerabilità del sistema per fornire dei privilegi amministrativi all’attaccante, per rubare dati o provocare malfunzionamenti nel sistema.
  6. Post-exploitation: concluso l’attacco, i tester procedono con la raccolta delle informazioni ottenute (comprese le password) e dei privilegi acquisiti durante l’Exploitation.
  7. Report: l’ultima fase prevede la stesura della documentazione dettagliata di tutte le operazioni svolte, degli attacchi portati a termine, delle falle presenti nel sistema informatico e delle misure da attuare per la risoluzione dei problemi. Tutto ciò con lo scopo di rendere più sicura l’infrastruttura attaccata.

Perché effettuare un Penetration Test e quali sono i vantaggi?

Un’impresa dovrebbe effettuare un Penetration Test per rendere sicura e stabile l’intera struttura informatica.

Il Penetration Test è obbligatorio per alcune tipologie di imprese che desiderano quotarsi in borsa e/o sono legate da condizioni commerciali particolari ad alcuni clienti o fornitori.

In particolare, il Pen Test è importante:

  • per valutare il rischio di compromissione di informazioni o sistemi critici all’operatività aziendale;
  • in risposta alle conseguenze vissute da un’organizzazione simile in seguito ad una violazione o attacco;
  • per il rispetto di una normativa o uno standard, come PCI DSS (Payment Card Industry Data Security Standard) o il GDPR (Regolamento generale sulla protezione dei dati);
  • per garantire la sicurezza di nuove applicazioni o in caso di cambiamenti significativi dei processi aziendali;
  • per gestire i rischi legati all’utilizzo di molti servizi di outsourcing in vari ambiti.

A chi affidarsi per effettuare un Penetration Test?

Per effettuare un Penetration Test efficace è fondamentale affidare l’intero processo di testing e l’analisi dei risultati ad hacker etici ed esperti di Cyber Security: solo un esperto, infatti, legge correttamente i dati e li sa interpretare, escludendo i falsi positivi e individuando le criticità più importanti.

Se necessiti di un servizio di Penetration Testing, IS Copy è il tuo partner digitale di riferimento.

La divisione IS Cloud, infatti, offre un servizio di Cybersecurity gestita ottimo per proteggere, in qualsiasi istante, la tua rete aziendale dalle minacce interne ed esterne.

I nostri esperti sono in grado di mappare i rischi e le vulnerabilità della tua rete aziendale.

Attraverso una valutazione puntuale e dedicata, ti consiglieremo sugli standard di sicurezza richiesti e predisporremo tutte le misure atte a garantire la sicurezza informatica della tua organizzazione.

IS Copy si impegna costantemente per ottenere i migliori risultati.

La nostra azienda, infatti, è certificata dai requisiti definiti dallo Standard ISO perché possediamo un valido sistema di gestione della sicurezza delle informazioni, della qualità, e dei servizi IT, ponendo sempre, come obiettivo principale, la soddisfazione dei nostri clienti.

Se hai bisogno di ulteriori delucidazioni contattaci, i nostri specialisti sono a tua disposizione per qualsiasi informazione.

IS Cloud per la Cyber Security

Quando scegli i servizi di IS Cloud, la sicurezza informatica della tua azienda diventa una priorità.

La richiesta

Un’importante compagnia triestina operante nel settore dei trasporti ha deciso di affidarsi ai nostri esperti per monitorare e proteggere la sua infrastruttura informatica.

Dopo un attento studio ed un assessment dedicato, i nostri analisti hanno mappato i rischi e le vulnerabilità della rete aziendale, consigliando la soluzione migliore sugli standard di sicurezza richiesti e predisponendo tutte le misure volte a garantire la protezione dell’azienda.

La soluzione di IS Cloud

Per questo intervento abbiamo scelto una soluzione di monitoraggio proattivo della struttura attraverso l’adozione di un Security Operation Center (SOC) esterno attivo H24.

Il SOC effettua un controllo continuo della “superficie di attacco” aziendale per identificare le vulnerabilità potenzialmente sfruttabili dai cyber criminali per l’accesso ai sistemi sia dall’interno che dall’esterno.

La strategia

L’obiettivo del monitoraggio costante è quello di rilevare, analizzare, mitigare e gestire gli incident di sicurezza informatica per rispondere adeguatamente a questi ultimi avvalendosi di un sistema di Security Information and Event Management (SIEM) e Security Orchestration, Automation and Response (SOAR) che aiutano a rispettivamente a:

  • riconoscere le potenziali minacce e le vulnerabilità correlate alla sicurezza prima che possano causare un’interruzione delle operazioni di business;
  • risponde in maniera automatica, limitando notevolmente le investigazioni sui falsi positivi, lasciando così il tempo, agli analisti, di concentrarsi sugli incident con priorità maggiore.

Entrambi i sistemi sfruttano la tecnologia del machine learning, un sottoinsieme dell’intelligenza artificiale (AI),che:

  • compie un’analisi puntuale di tutto ciò che avviene all’interno della rete aziendale;
  • interviene in caso di comportamenti anomali abilitando una security intelligence evoluta.

Modellata sul sistema immunitario umano, l’intelligenza artificiale, protegge la rete aziendale, rilevando e combattendo autonomamente anche le minacce più evolute.

Il sistema impara “in corso d’opera” dai dati e dalle attività degli utenti. Ciò significa applicare di continuo molteplici modelli statistici in grado di rilevare anche le minacce più recenti.

L’evoluzione

IS Cloud ha implementato la soluzione nell’infrastruttura del cliente ed è di costante supporto nelle attività di monitoraggio e analisi degli incident.

L’adozione di tali servizi è funzionale alla sicurezza dei sistemi informatici e previene i ben noti problemi correlati ai cyber attacchi quali:

  • la perdita di dati;
  • il blocco dei sistemi;
  • ransomware a doppia estorsione;

Per la divisione IS Cloud la sicurezza informatica della tua azienda viene prima di tutto.

Contattaci per scoprire le migliori soluzioni di cybersecurity per la tua organizzazione.

GDPR: la tutela della privacy per l’innovazione di aziende e PA

La privacy come slancio verso l’innovazione

Secondo una recente indagine, sono ancora molte le imprese e le Pubbliche Amministrazioni impreparate ad accogliere le novità del GDPR.

Perché accade tutto ciò?

Nel 2018, con l’introduzione del Regolamento Generale sulla protezione dei Dati, non tutte le aziende si sono messe ad esaminare, in maniera approfondita, i dati personali da database, archivi e applicativi.

Questo succede anche nel panorama industriale italiano, costituito in gran parte da piccole e medie imprese, in cui spesso manca la sensibilità per l’importanza della tutela dei dati personali e in cui vengono sottovalutati gli impatti di una loro gestione poco sicura.

L’Italia, infatti, non si è risparmiata dal ricevere sanzioni, arrivando ad inserirsi nella top ten europea dei Paesi più multati per la violazione delle norme del GDPR.

Perciò, per il 2022 si prevedono ulteriori provvedimenti nell’applicazione di regolamentazioni del GDPR riguardo l’uso dei dati personali.

L’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali, infatti, ha annunciato un piano ispettivo che si concentrerà su alcuni specifici settori come:

  • la conformità del trattamento dati;
  • piattaforme e siti web in ordine alla conformità alle previsioni normative sui cookie;
  • sistemi di videosorveglianza/cartellonistica e aree videosorvegliate.

In generale, il GDPR viene visto, ancora molto spesso, come un fastidioso rallentamento dell’attività aziendale.

Ciò che spesso le imprese trascurano è il fatto che, un investimento sulla protezione dei dati personali, con conseguente adeguamento alla norma, porta con sé una serie di vantaggi che vanno oltre agli aspetti di compliance al GDPR, andando invece a migliorare notevolmente l’efficienza, la redditività e la sicurezza di un’azienda.

Cos’è il GDPR?

Facciamo un breve passo indietro.

L’acronimo GDPR si riferisce al Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati.

Quest’ultimo è entrato in vigore dal 25 maggio 2018 e nasce dalla necessità di armonizzane le norme riguardanti il trasferimento di dati personali dall’Ue verso altre parti del mondo.

Il GDPR tiene conto delle esigenze di tutela dei dati personali sempre più avvertite dai cittadini Ue all’indomani dello sviluppo tecnologico avuto negli ultimi vent’anni in termini di informatizzazione, apparecchiature e software.

Si tratta di un’evoluzione della vecchia Privacy che considera aspetti diversificati e più complessi.

Tra le principali innovazioni introdotte dal GDPR troviamo:

  • il principio di accountability che attribuisce, a tutti gli attori della normativa, precise e comprovate responsabilità;
  • la valutazione dei rischi connessi al trattamento dei dati personali;
  • l’obbligo di documentare ed informare gli utenti e il personale in maniera chiara, diretta e comprensibile;
  • l’introduzione del concetto Privacy by Design, secondo il quale la protezione dei dati deve essere incorporata in prodotti e servizi a partire dalla fase di progettazione degli stessi;
  • la tenuta del registro delle attività di trattamento;
  • l’introduzione della figura del Data Protection Officer (DPO), obbligatoria per alcune tipologie di organizzazioni.

Tutte le aziende e le PA necessitano di un adeguamento della normativa GDPR affinché raggiungano un livello di messa a norma e lo mantengano negli anni.

La pena per il mancato adeguamento è un’importante sanzione amministrativa che può arrivare, nei casi più gravi, anche al 4% del fatturato dell’azienda stessa.

Quali azioni compiere?

Come affrontare, dunque, gli interventi per mettersi in regola con la normativa GDPR?

Alla luce di quanto emerso nei paragrafi precedenti, occorre valutare un piano d’azione efficace e funzionale che qui proveremo a sintetizzare in quattro azioni:

  1. Vedere questi interventi come un’opportunità. Aderire al GDPR può essere una grande opportunità ed un investimento per le aziende. Bisogna considerare, infatti, l’attuazione del GDPR non come un costo ma come un investimento essenziale per la tutela stessa dell’attività di un’impresa e della sua capacità di reggere alle sfide del mercato. Per fare ciò è assolutamente fondamentale garantire la qualità dei dati, il loro aggiornamento e la loro adeguatezza rispetto alle finalità da perseguire.
  2. Monitorare la propria infrastruttura IT. Conoscere la posizione dei dati aziendali e analizzare le strutture in cui circolano è fondamentale per mettersi in regola con la normativa GDPR. Per questo è necessario monitorare l’infrastruttura IT dell’azienda.
  3. Proteggere i dati aziendali. Per attuare la normativa sul regolamento della protezione dei dati è perentorio proteggere i dati aziendali e mettere al sicuro l’infrastruttura IT. Il GDPR, infatti, prevede gravi sanzioni per chi non denuncia un data breach e non fornisce valide garanzie di protezione.
  4. Affidarsi a specialisti del settore. Affrontare internamente la questione GDPR non è facile. Comporta una profonda conoscenza del settore e figure preparare ad affrontare, puntualmente, tutte le operazioni. È consigliabile farsi aiutare da un partner IT affidabile, che sappia gestire i dati aziendali in maniera consapevole, competente e responsabile.   

Cosa offre IS Copy?

Occuparsi della sicurezza informatica aziendale non significa solo evitare di perdere i propri documenti, le comunicazioni o l’accesso ai software in uso e a tutte le informazioni archiviate, ma anche prevenire il furto e la diffusione di dati altrui.

IS Copy, con la sua divisione IS Cloud, offre una sezione specializzata nella GDPR compliance.

Attraverso i nostri professionisti informatici qualificati, analizzeremo i processi operativi aziendali e i relativi sistemi informatici a supporto della normativa:

  • adeguando l’infrastruttura;
  • monitorando e aggiornando costantemente i sistemi.

Affidabili, preparati e certificati

Ai nostri clienti garantiamo sempre standard altissimi e le migliori soluzioni disponibili sul mercato.

IS Copy, infatti, vanta le certificazioni:

  • ISO/IEC 27001:2013 relativa al sistema di gestione della sicurezza delle informazioni;
  • ISO 9001:2015 per il sistema di gestione della qualità;
  • ISO 20000-1:2018 per la gestione dei servizi IT.

Contattaci per ulteriori informazioni, i nostri esperti sono a tua disposizione.

IS Copy accoglie gli stagisti del corso Oracle APEX

Gli stagisti fanno il loro ingresso in azienda.

Il Corso “Tecniche di programmazione Oracle APEX” co-progettato da IS Copy, Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia ed ENAIP FVG, è arrivato alla sua fase finale.

Dopo una prima parte in aula, incentrata sui fondamenti di programmazione e lo studio della piattaforma Oracle Application Express, con l’ultima fase del corso, gli allievi hanno fatto ingresso come stagisti in azienda, entrando nel vivo della creazione di applicativi.

L’obiettivo finale del corso è l’inserimento in azienda, di alcuni tra i partecipanti, con il ruolo di sviluppatori APEX.

Ma cos’è APEX?

APEX è una piattaforma di sviluppo low-code che consente di creare rapidamente applicazioni orientate al web.

Questo strumento, veloce e flessibile, è basato sul solido database Oracle e permette di creare un vasto range di applicativi professionali.

Queste applicazioni spaziano dal gestionale per processi aziendali ai portali per l’utente finale, passando dalle app per dispositivi mobile fino alle istanze della pubblica amministrazione.

Anche in Italia ed in Friuli-Venezia Giulia, Oracle APEX è la piattaforma più usata per la gestione del flusso di dati, grazie alla base di database già in produzione (Oracle detiene oltre il 30% del parco database al mondo).

Inoltre, con l’aiuto della potente e robusta architettura cloud in continua evoluzione, APEX risponde pienamente alle nuove esigenze di sicurezza e affidabilità.

Su cosa si concentrerà lo stage?

Seguiti da specialisti del settore, gli stagisti saranno chiamati a sviluppare applicazioni web che, alla fine, entreranno realmente in produzione.

Grazie a questa iniziativa IS Copy rafforza il personale dedicato alla creazione e gestione di soluzione database e risponde alla crescente richiesta di applicativi dedicati, mettendo in organico le competenze necessarie a soddisfare la forte richiesta di digitalizzazione.

Il settore dell’ICT, infatti, sta vivendo un momento di crescita esponenziale, destinata ad incrementare ulteriormente nei prossimi anni. In questo panorama, lo sviluppo di applicativi in APEX, occupa un ruolo privilegiato.

Il processo di trasformazione digitale e la forte richiesta da parte del mercato necessitano, dunque, di nuove figure preparate che abbiano le competenze necessarie per operare in questo settore.

Le corsiste e i corsisti matureranno quest’esperienza all’interno della nostra azienda che opera in contesti tecnologici di alto livello e lavorando a contatto con grandi realtà dove, la necessità della conoscenza di questa nuova tecnologia, è sempre più richiesta.

Certificazione PaperCut MF

Abbiamo ottenuto la certificazione PaperCut MF

IS Copy offre soluzioni di stampa innovative, mirate alla digitalizzazione ed ottimizzazione della tua azienda.  

Grazie alla conoscenza approfondita del settore in cui operiamo e all’elevata competenza dei nostri collaboratori, studiamo proposte su misura che integrano hardware, software e servizi per facilitare i flussi di stampa, ridurre i costi e gli sprechi nel rispetto dell’ambiente e incrementare la protezione dei dati aziendali. 

Per questo siamo partner autorizzati di PaperCut MF ed i nostri tecnici hanno brillantemente conseguito le certificazioni PaperCut MF Tech Foundation e Tech Advanced

PaperCut MF è un software di print management completo e moderno che si integra perfettamente in qualsiasi ambiente di stampa. 

Con oltre mille macchine gestite da PaperCut MF, possiamo assicurare l’ottima resa ed un servizio puntuale ed efficace. 

Contattaci per conoscere la soluzione di stampa ideale per le esigenze della tua azienda. 

Come garantire un’elevata sicurezza informatica alla tua azienda

La tua impresa è realmente al sicuro dagli attacchi informatici?

In questi primi mesi del 2022, gli attacchi informatici ai danni delle PMI sono aumentati in maniera esponenziale rispetto all’anno precedente.

Negli ultimi due anni, gran parte della nostra vita quotidiana si è spostata online e le imprese hanno dovuto adottare misure di continuità aziendale basate sul digitale come l’utilizzo di servizi cloud, l’aggiornamento dei servizi web e l’introduzione di strumenti per il lavoro da remoto.

Ma cosa ha comportato tutto ciò? Con l’aumento dell’esposizione di informazioni e dati personali, sono cresciuti di conseguenza i rischi di attacchi via e-mail, phishing e malware.

Oggi, le notizie sui cyber attacchi che minano la sicurezza e la privacy delle aziende, sono all’ordine del giorno.

Inoltre, un recente bollettino emanato dal CSIRT (Computer Security Incident Response Team- Italia), evidenzia un’intensificazione delle attività malevole nello spazio cibernetico ed invita le aziende ad innalzare la propria posizione difensiva perché, tutto ciò, incrementa la possibilità che si generino fenomeni di spillover al di fuori dei “bersagli” direttamente oggetto della campagna.

Le vulnerabilità da considerare.

Le imprese sono sempre più consapevoli dei rischi legati alla sicurezza informatica e alcune hanno deciso di affrontare questo periodo di profondo cambiamento con un aumento degli investimenti in cybersecurity.

Secondo un recente studio condotto dall’ENISA (Agenzia Europea per la cyber sicurezza) però, sono ancora tante le aziende vittime di minacce informatiche e, fra le vulnerabilità emerse come vettori di attacco, sono incluse:

  • le tecniche di phishing;
  • l’utilizzo di password deboli;
  • i dispositivi sbloccati;
  • la condivisione delle password;
  • le reti WiFi non protette;
  • la concessione, a diversi impiegati, di eccessivo privilegio di accesso ai dati aziendali.

Quali misure adottare?

Sia l’ENISA che il CSIRT consigliano di adottare misure preventive per far fronte a possibili attacchi volti a minare la sicurezza informatica della propria azienda.

Le fasi per attuare una strategia di sicurezza informatica efficace.

Il primo passaggio per creare una strategia di sicurezza informatica è capire cosa si intende veramente per “Protezione dei dati personali”, concetto che sì più riassumere in tre punti cardini:

Riservatezza: i dati devono essere costantemente riservati e disponibili soltanto per i diretti interessati.

Integrità: i dati devono essere nel formato richiesto dall’utente e non devono essere stati alterati dai sistemi di acquisizione o archiviazione.

Disponibilità: i dati devono essere fruibili ogni volta che l’utente avente diritto lo richiede.

Dopo aver definito cosa si intende per protezione dei dati personali è possibile parlare delle attività fondamentali da attuare per la sicurezza informatica della propria azienda.

  1. Posizione dei dati. É importante conoscere l’esatta posizione dei dati da proteggere e la persona fisica che ne detiene la responsabilità.
  2. Formazione del personale. Pur essendo diffusa la consapevolezza dei pericoli al quale un’impresa è esposta dal punto di vista informatico, i problemi più comuni sulla sicurezza dei dati derivano da errori umani. L’azienda, quindi, deve promuovere corsi di formazione per istruire i propri dipendenti alle politiche di cybersecurity e renderli pienamente consapevole dei processi di sicurezza che ruotano attorno alla protezione dei dati.
  3. Controllo: Poiché l’errore umano è uno dei principali responsabili delle falle nella sicurezza, occorre mantenere un ferreo controllo su chi ha gli accessi ai dati sensibili, per ridurre al minimo i privilegi e dare gli accessi solo in caso di estrema necessità.
  4. Analisi dei rischi. Per identificare eventuali potenziali pericoli per i dati bisogna effettuare diversi studi e valutazioni dei rischi. Occorre evidenziare e analizzare tutti i tipi di minaccia identificabili, in modo da individuare eventuali punti deboli nel sistema di sicurezza, per poi formulare un piano d’azione per evitare più danni possibili.
  5. Prevenzione. Occorre attivare un sistema di prevenzione investendo in antivirus e anti-malware al fine di effettuare analisi regolari per ridurre al minimo la minaccia di perdita dati.
  6. Backup: È necessario effettuare puntualmente un backup dei dati più importanti e sensibili. Questa è una delle strategie più semplici e, al contempo, più efficaci, se si conta la fatica di dover recuperare i dati perduti.

Cosa offre IS Copy?

Nel panorama dei servizi di Cybersecurity sono molte le soluzioni che possono risolvere i problemi legati alla protezione dei dati aziendali.

La nostra divisione IS Cloud offre un servizio di Cybersecurity gestita ideale per proteggere, in qualsiasi momento, la tua rete aziendale dalle minacce interne ed esterne.

Attraverso una valutazione puntuale e dedicata, i nostri esperti sono in grado di mappare i rischi e le vulnerabilità della tua rete aziendale per consigliarti sugli standard di sicurezza richiesti e predisporre tutte le misure atte a garantire la sicurezza informatica della tua impresa.

Gestione sicura dei dati

Grazie a IS Cloud è possibile, inoltre, mettere i tuoi dati al sicuro con soluzioni di backup performanti e affidabili.

IS Cloud, infatti, si occupa della gestione sicura dei dati custoditi dalla tua azienda in conformità con la normativa GDPR.

I nostri tecnici sapranno consigliarti e garantirti il miglior servizio in base alle esigenze aziendali

Queste soluzioni aiutano le aziende a prevenire gli attacchi e rafforzare la gestione e la sicurezza dei processi, ottenendo così:

  • maggiore efficienza;
  • risparmio sui costi aziendali
  • migliore esperienza sia dei dipendenti che dei clienti.

Perché scegliere IS Copy?

Perché IS Copy è il tuo partner digitale di riferimento per lo sviluppo, la gestione, la manutenzione e la sicurezza dei sistemi informatici.

Da oltre quarant’anni operiamo in tutto il Friuli-Venezia Giulia e siamo una realtà flessibile e attenta ai cambiamenti, che si evolve seguendo le continue novità della tecnologia digitale.

Grazie alla nostra rete capillare di 50 tecnici informatici, garantiamo la presenza costante e tempestiva in tutto il territorio regionale.

IS Cloud si impegna costantemente per ottenere i migliori risultati.

Siamo, infatti, un’azienda certificata e riconosciuta che soddisfa i requisiti definiti dallo Standard ISO. Possediamo un sistema valido di gestione della sicurezza delle informazioni, della qualità, e dei servizi IT, ponendo sempre al centro del servizio la soddisfazione dei nostri clienti.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni contattaci, siamo a tua disposizione.

Contributi regionali sulla sicurezza informatica

Intervieni sulla sicurezza informatica della tua impresa con i contributi regionali

Sai la novità? La regione FVG ha attivato dei contributi per promuovere e sostenere le micro, piccole e medie imprese commerciali, turistiche e di servizio.

Entro il 5 maggio 2022 alle ore 16.30 puoi richiedere il contributo regionale a fondo perduto su interventi legati alla digitalizzazione e alla sicurezza informatica della tua azienda.

A beneficiare di questa agevolazione saranno le micro, piccole e medie imprese commerciali ed il contributo previsto è pari al 50% della spesa sostenuta.

Il procedimento completo per richiedere il contributo è pubblicato sul sito CATT FVG.

Su cosa puoi investire?

Nei processi di digitalizzazione ovviamente ma anche per l’acquisto, l’attivazione di tecnologie e la formazione del personale aziendale finalizzata al loro migliore utilizzo.

A chi puoi rivolgerti?

Al tuo partner digitale. IS Copy offre un servizio di Cybersecurity gestita, ideale per proteggere la tua rete aziendale in qualsiasi momento.

I nostri esperti sono in grado di mappare i rischi e le vulnerabilità per predisporre tutti gli interventi necessari a garantire la sicurezza informatica della tua impresa.

Se hai bisogno di maggiori informazioni siamo a tua disposizione. Inviaci una mail o chiamaci per conoscere tutti i dettagli!

Aiutiamo la didattica a distanza

Aiutiamo la didattica a distanza di chi non ha strumenti informatici

Il nostro impegno nel campo dell’informatica può (e deve), di questi tempi, intersecarsi con il nostro impegno sociale.
Vogliamo tendere una mano, viste le esigenze emerse in questo periodo di emergenza, agli scolari e agli studenti che non hanno gli strumenti informatici per la didattica: Loro sono il FUTURO della nostra società e non li lasciamo soli!
Digital Unite, il progetto in cui crediamo, è sul Piccolo di oggi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

RICHIEDI INFORMAZIONI

Trattamento dei dati personali